First look: BH Ultimate EVO 2020

È già stata vista sui circuiti di Coppa del mondo, e adesso è disponibile per gli appassionati di tutti i giorni: la nuova BH Ultimate Evo mostra che le front non sono morte e che il marchio spagnolo ne è pienamente convinto. Con un telaio di meno di 900 grammi e le sue forme originali, fa di più che catturare l’attenzione.

Anche se oggi sui circuiti della Coppa del mondo in molti preferiscono una full, per alcuni eventi l’uso di una front è ancora giustificato. Questo vale per i bikers che preferiscono la leggerezza e le prestazioni che solo una rigida sa offrire.

Comunque ci sono diversi modi per progettare queste più conosciute come hardtail. E in BH, ovviamente, hanno puntato su un peso piuma, ma anche un certo comfort del triangolo posteriore e su di una geometria all’avanguardia.

In termini di peso, BH annuncia appena 840g per il telaio in taglia M. Non è lontano dai 790g della Specialized Epic HT e siamo sugli stessi valori di Scott, da sempre con numeri record alla bilancia. È anche un buon 150g in meno rispetto al telaio della generazione precedente.

BH ha cercato di alleggerire ogni parte del telaio, ottimizzare gli strati di carbonio, rivisto al rialzo la percentuale di fibre Toray T1100G, tra le più leggere disponibili oggi sul mercato. Il processo di fabbricazione utilizza uno stampaggio interno a nucleo cavo che consente di aumentare il tasso di compattazione delle fibre e di controllare finemente gli spessori in ciascuna area, che è una delle chiavi per ottenere il risultati davvero apprezzabili.

In termini di rigidità, questa è stato aumentata nella zona dello sterzo ed in quella del movimento centrale (Pressfit BB92), ma è anche stata ridotta in altre aree del telaio.

Come nel caso dei supporti del reggisella, dove è stata cercata una deformazione controllata delle fibre di carbonio nell’ottica di una migliore dissipazione delle vibrazioni.

Anche la forma degli steli è molto specifica. Non sono solo (leggermente) curvati verticalmente, il che è abbastanza standard, ma sono particolarmente e fortemente curvi lateralmente, per aiutarli a lavorare in tutte le direzioni in termini di assorbimento degli impatti.

Il pilota di punta del team Cross Country, Carlos Coloma, ha più volte scelto la nuova hardtail al posto della la sua Lynx Race in questa stagione, anche su prove che non si sono prestate a priori proprio all’uso di una front (Nove Mesto per esempio).

BH è nota da diversi anni per offrire geometrie molto contemporanee e persino avanguardistiche per certi aspetti. Il modello precedente della Ultimate ha riscosso infatti un discreto successo. Ed è quindi logico credere che la nuova Ultimate Evo continui sulla stessa strada.

Per quanto riguarda le geometrie il Reach è aumentato da 10 a 20 millimetri a seconda della taglia, mentre l’angolo di sterzata passa da 69 a 68° per dare ancora più fiducia nella discesa e migliorare l’efficienza. Per quanto riguarda il carro posteriore è super corto, con solo 420mm di lunghezza degli steli.

Una chicca: BH ha mantenuto l’attacco FlatMount per il freno posteriore. Richiede un adattatore, ma soprattutto consente di non inserire filettature nel telaio e di realizzare fori più piccoli, consentendo un minore rinforzo in quest’area solitamente complessa.

La gamma BH Ultimate EVO è disponibile in 5 modelli, ed il prezzo parte da 2.999€ e culmina con l’assemblaggio top di gamma, con trasmissione SRAM XX1 Eagle AXS dal prezzo di 6.999€.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.