Abbigliamento

Nuovo casco mtb Oakley DRT5

Oakley è un marchio che nel corso degli anni si è fatto decisamente conoscere: per il design dei suoi prodotti, nonché per la qualità degli stessi. Due caratteristiche che da sempre hanno contraddistinto il marchio della “O” dagli altri. Quarantacinque anni di storia cominciati con la bici, prima da strada e poi con la mtb, quando questa è scoppiata e diventata una splendida realtà nella seconda metà degli anni Ottanta. Ma Oakley non si è fermata solo al mondo delle due ruote a pedali: motocross, abbigliamento casual, montagna e neve e persino scarponi militari per l’esercito americano.

Dopo un periodo non tanto di pausa, quanto di rilassatezza, Oakley ha deciso di tornare in maniera prepotente nel mondo che più le confà, quello del fango, dello sporco, dei sassi e della polvere: la mtb. E dopo anni di tranquillo anonimato insieme a tanti altri, dispersa nel mucchio selvaggio delle decine di marchi tra i quali i biker affannosamente scelgono, la “O” torna a fare quel che sa fare meglio: stupire.

Di caschi per mtb ce ne sono a centinaia: ogni settimana ne esce uno nuovo, e se ne trova per tutti i gusti. Oakley però è riuscita nell’impresa, non facile in un periodo di prosperità come il nostro, di realizzare qualcosa di veramente diverso. O meglio, sempre di un casco “classico” si tratta, ma con qualche chicca che lo fa spiccare tra tutti.

Si chiama DRT5, è un casco aperto, è dotato di molte aperture per la ventilazione, include la protezione MIPS ed è di un design moderno ed elegante. Ma soprattutto è funzionale. La visiera ha una tonnellata di regolazioni, quasi al millimetro; il laccio di chiusura è costruito pensando – finalmente – anche alle orecchie, maltrattate ogni volta che si indossa il casco. Ed anche la parte finale del cinturino è stata pensata con criterio e grazie agli elastici non ciondola tutto il tempo.

Nella parte posteriore, poi, il sistema BOA permette una regolazione pressoché perfetta del casco sulla testa. Ed altre due rotelle, proprio sotto le orecchie, fanno il resto, rifinendo la regolazione ed evitando fastidi inutili. Una cosa è strana: quando lo indossi per la prima volta ti rendi conto che il casco non sta appoggiato come tutti gli altri alla testa, ma fluttua, e si sposta. Merito di un guscio di slittamento che è stato interposto tra il MIPS e la calotta esterna del DRT5. Bisogna farci l’abitudine, inizialmente è quasi fastidioso; poi però ti rendi contro del funzionamento, che permette al casco di spostarsi ogni volta che qualcosa lo colpisce, ma senza che la botta ricada sulla testa.

Poi c’è la chicca vera e propria, dove si vede la differenza con gli altri modelli di casco: l’Eyewear Landing Zone, coma l’ha chiamata Oakley. Sono due semplicissime clip nella parte posteriore del casco che permettono di sistemare in totale sicurezza un paio di occhiali quando non ne hai bisogno. Infine, davanti, la visiera, di generose dimensioni, in caso di impatto è predisposta per muoversi, ritirarsi evitando di rompersi come invece spesso accade. E questa mobilità torna utile anche quando al posto degli occhiali si una la maschera, che può essere riposta proprio al di sotto della visiera senza che intralci fronte ed occhi.

Indossato l’Oakley DRT5 è comodo, piccolo, non fa la testa gigante ed è bello solido. Protegge bene le parti più esposte in caso di caduta, come la fronte. Ok, il mento ed il naso sono scoperti, ma se si sceglie un casco aperto lo si sa a priori. Non ci ho sudato per provarlo, ma comunque c’è un bel pad appena sopra le sopracciglia che promette di asciugare bene il sudore ed evitare sgocciolii vari sugli occhi nelle giornate più calde. Unica pecca di questo DRT5, a mio parere, è il peso: 455 grammi che non lo collocano tra i più leggeri sul mercato. Però in testa non sembra si avvertano tanto, anche se andrebbe provato per tutto un giorno.

In conclusione, questo nuovo prodotto di Oakley, il casco DRT5, è un ottimo acquisto, come del resto lo sono un pò tutti i prodotti della grande “O”. È diverso, ha soluzioni intelligenti, è bello e ben realizzato. Un casco che convince. Prezzo: 200€, quello consigliato; ma in rete lo si trova anche a meno.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.