Road

Test: Giant TCR Advance Pro Disc

Se non fosse per i due dischi piazzati sui cerchi, la Giant TCR Advanced Pro Disc sarebbe perfettamente uguale alla cugina Advanced SL: stesso telaio in carbonio, stessa geometria, stesso montaggio (ad eccezione dei cerchi) nelle medesime versioni. La TCR Advanced Pro Disc è leggera, rigida, agile, come la SL. Ma apparte l’impianto frenante, migliore perché idraulico a disco, di differenze, a ben guardare e provare, ce ne sono eccome.

Il telaio, come da abitudine per chi acquista Giant, è la sintonia perfetta tra qualità e prezzo; ha la ormai nota linea sloppata, che lo rende estremamente comodo anche nelle lunghe uscite e nel complesso la TCR Advanced Pro Disc è una bici che per 3000€ circa permette di avere tra le mani – e sotto il sedere – un mezzo adatto per chi compie le uscite della pausa pranzo, chi quelle del fine settimana o chi preferisce le lunghe giornate, anche consecutive di cicloturismo. Perché non è estrema, anzi. Ma non ha niente di che invidiare a modelli più blasonati in quanto a reattività negli scatti, a scorrevolezza in salita o in velocità in pianura.

Ma il suo pregio più grande è senza dubbio quella geometria, che la rende così compatta e allo stesso tempo rigida e leggera. Il modello provato monta il gruppo Shimano Ultegra e freni a disco Shimano RS805; poco da aggiungere, basta solo nominarli. E 7,5kg in taglia M, non male per una bici con sistema frenante a disco. Ok, la versione Advanced SL pesa praticamente un chilo in meno; ma nelle brevi distanze, o nelle pendenza non troppo elevate, praticamente non ci si accorge dell’aggravio di peso.

E così come la bilancia, anche i componenti, a ben guardare, sono leggermente di fascia inferiore se paragonati a quelli montati sulla SL; ma in fondo, il responso lo dà la strada. E nel caso della TCR Advanced Pro Disc è proprio la strada a dire che nonostante un livello globale di un mezzo gradino inferiore rispetto alla cugina, il comportamento e le sensazioni trasmesse sono tutt’altro che inferiori. La Pro viene naturale da guidare, non c’è praticamente niente da imparare su di lei; risponde rapida ai comandi, permette di usare la forza bruta sempre ed ovunque senza mai perdere fluidità. E questo sarà senz’altro merito della tecnologia Powercore di Giant, che permette di avere una scatola del movimento centrale sovradimensionata rispetto alla media, con un diametro di 86mm.

Un plus è inoltre la possibilità di montare un gruppo elettronico. Che cambia la vita, in maniera più assoluta. Apparte la rapidità e precisione nella cambiata, in questo particolare caso Shimano permette anche una configurazione estremamente personalizzata grazie alla app E-Tube Project.

La Giant TCR Advanced Pro Disc è una sicurezza. Se cercate una bici che vi possa permettere di fare praticamente tutto su asfalto, questa è un’ottima opzione da prendere in considerazione. È montata come una top anche se non lo è; si comporta come una top anche se non lo è; e, parere personale, è anche bella, ha linee piacevoli ed è comoda. Veramente.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.