Abbigliamento

Test: casco convertibile Leatt DBX 3.0 Enduro V2

La fama del marchio Leatt nasce col motocross ed il downhill, sport per i quali ha sviluppato tutta una serie di protezioni per il corpo della quale il Leatt-Brace (ovvero la protezione specifica per il collo) è sicuramente il più conosciuto e rinomato. Ultimamente, però, il brand sudafricano ha deciso di investire anche sui caschi e l’ultimo prodotto in ordine di apparizione sul mercato è il DBX 3.0 Enduro V2.

Come si può intendere dal nome è un casco sviluppato appositamente per l’Enduro – in mtb – ma la sua particolarità è quella di essere un casco convertibile. E come altri modelli già affermati, anche il Leatt DBX 3.0 Enduro V2 offre la possibilità di smontare la mentoniera nei tratti più pedalati e di rimontarla in quelli più pericolosi e dove è consigliabile una protezione maggiore al volto, come nelle discese veloci.

Come altri caschi del marchi Leatt, anche il DBX 3.0 Enduro V2 non prevede la tecnologia MIPS, ma un brevetto particolare – il 360° Turbine Technology – che consta di piccoli dischi applicati tra calotta ed imbottitura che alla fine funzionano come il MIPS, e servono a “svincolare” il cranio dal casco, permettendogli leggeri movimenti, in caso di urto, mitizzando così colpi e possibili danni.

Ma come detto, la particolarità del nuovo casco Leatt sta nella mentoniera rimovibile: che si ancora alla calotta tramite un paio di clip sui lati ma che non va ad avvolgere completamente la parte posteriore della testa, come avviene per altri caschi simili, lasciando così sempre esposta la parte alta del collo. Sarà per questo che il DBX 3.0 Enduro V2 non ha ottenuto la certificazione ASTM, per cui nei circuiti DH dove questa è richiesta, non è possibile usarlo. Anche se dall’altra parte, nei sentieri più ripidi da Enduro, questo tipo di costruzione permette maggior libertà di movimento.

Nel complesso, sia chiuso che aperto, il Leatt DBX 3.0 Enduro V2 è un casco arioso, che permette un’ottima respirazione. In più, senza mentoniera, lascia libere le orecchie, caratteristica non per forza negativa.

Il laccio di chiusura è facilmente regolabile, la vestibilità buona, è comodo nell’uso e leggero, quindi non affatica affatto anche se tenuto in testa tutto il giorno. Le taglie disponibili sono Small (51-55cm), Medium (55-59cm) e Large (59-63cm) mentre i colori a disposizione sono quattro, incluso il, secondo me, bellissimo argento spazzolato che ho testato.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.