Tecnica&Teoria

Mtb pedals: clipless vs. flat

Una domanda che viene da porsi, soprattutto quando si è agli inizi di una disciplina come la mtb: meglio pedali clipless (con ganci) o flat (piatti)? Bella domanda, e la risposta può essere semplice; ma in fondo, non così semplice. Iniziamo col dire che il termine mtb è troppo vago, in quanto riguarda una disciplina che conta diverse specialità al suo interno. Ecco quindi che una prima risposta la si può avere proprio prendendo in esame quale di queste specialità andremo a fare.

XC/Trail: clipless, senza ombra di dubbio. Non c’è neanche da chiederselo, visto che è la specialità che più si avvicina alla strada in termini di pedalata. Il movimento regolare, salite, discese ed anche tratti in pianura sui quali spingere; ecco perché servono pedali – e scarpe – coi ganci, per avere sempre e comunque una pedalata efficace. In più le probabilità di caduta sono inferiori rispetto ad altre specialità, quindi anche inizialmente sarà più facile prendere confidenza con questo sistema ed imparare ad agganciare e sganciare i piedi dai pedali anche in casi di necessità improvvisa.

All Mountain/Enduro: qui la questione si fa più complessa. In tanti usano i flat, ma altrettanti, soprattutto i veterani, non abbandonano i clipless per seguire la moda del momento. In termini di sicurezza, viste le discese, i curvoni a gomito che si affrontano a velocità elevate, i salti ecc. i pedali flat sono sicuramente da preferire.

Se siete novizi meglio non tentare la sorte con i clipless, ma affidarsi ad una buona accoppiata pedali/scarpe flat: i primi con pin seri (in acciaio, non in plastica), le seconde con una vera suola studiata per pedali specifici, morbida, che abbia un eccellente grip – anche se questo significa doverle cambiare più spesso perché la suola, vedrete, non durerà troppo.

Se invece si guarda l’efficenza della pedalata, come per l’XC ed il Trail i pedali clipless hanno una marcia in più. Anche nell’All Mountain e nell’Enduro si sale e si scende – anche se le discese sono preponderanti. Ma soprattutto ci sono diversi tratti nei circuiti appositi dove si deve spingere sui pedali, ed un’ottima connessione piede/scarpa-pedale garantisce un’efficenza di pedalata super, e zero rischi che i piedi scappino via dai pedali.

DH: fino a qualche mese fa non c’era questione. Clipless fino alla morte. Poi qualcuno – leggasi Sam Hill – ha cominciato a tarlare le convinzioni dei più portando al debutto in coppa del mondo (e vincendo) i flat. Apriti cielo, discussioni a non finire, schieramenti in guerra e dubbi che crescono di giorno in giorno. Allora, nel DH si scende e basta. Il problema è che si scende a velocità folli su pendii da paura. Sassi, radici, salti: di momenti nei quali il piede può scappar via ne è piena la strada. Per questo i clipless sono da preferire.

Il rovescio della medaglia è che se non si è degli esperti è anche difficile, per non dire impossibile, rimediare ad errori mettendo il fatidico piede a terra. In più, con i flat ed i piedi liberi, ci si può aiutare nelle traiettorie, col piede che fa da bilanciere, da contrappeso, che appoggia terra per trovare quella stabilità in più. La discussione è ancora aperta, a parere personale clipless anche per il Downhill.

Come si può vedere non c’è una risposta univoca che ci dica quale tipo di pedali preferire per fare mtb: diverse specialità, diverse scelte. Ma esclusi XC e Trail, dove sulla scelta dei clipless non ci piove, per quanto riguarda gli altri ambiti non c’è un peggio o un meglio; nessun vincitore assoluto, visto che ormai si è sdoganata qualsiasi convinzione di partenza. La scelta è del tutto personale, e riguarda confidenza e feeling del biker col mezzo e col terreno sul quale si misura. Anche perché se si vuole metterla sul fronte denaro, adesso i prezzi di pedali flat e clipless, così come delle scarpe con suola piatta o con i ganci, si equivalgono. Se avete un’indecisione, e ve lo potete permettere, provare entrambi i sistemi vi potrà essere d’aiuto nella scelta decisiva.

Altrimenti, se potete spendere solo per uno dei due, andate tranquilli sui flat. Con le giuste scarpe (ovvero quelle da mtb, non quelle da skate) vi troverete benissimo, perché il grip è comunque molto buono ed in più sarete liberi di appoggiare il piede a terra quando vorrete senza rischi di rimanere agganciati, involontariamente, al pedale.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.