Officina

Test: Tune Tool TT10

La forma è particolare; ricorda uno di quei cacciaviti corti da officina, che si usano negli spazi angusti dove è più difficile arrivare e lavorare. Ed in effetti quello è, con la debita punta a croce. Ma il multiattrezzo Tune Tool TT10 è più di un semplice cacciavite: ha in totale sette punte diverse, sei delle quali nascoste e riposte al sicuro all’interno dell’impugnatura, in modo da averle sempre dietro e non perderle mai.

Dette punte sono cinque esagonali (Hexagon) da 2, 2.5, 3, 4 e 5; una invece è con testa a croce mentre l’ultima è una Torx T25. In pratica c’è tutto il necessario per intervenire sulla propria bici, road o mtb che si tratti; col cacciavite a stella si regola il cambio, con torx ed esagonali, invece, si può mettere mano a sella, reggisella, manubrio e quant’altro. Un’emergenza, seppur piccola, la si può affrontare senza patemi.

Il Tune Tool TT10 è pratico, piccolo, leggero, sta nel palmo della mano e davvero non si sente; in più è semplice da usare ed immediato. L’impugnatura ha un ottimo grip, la punta che si monta per l’utilizzo è sicura, visto che c’è un praticissimo blocco a calamita che le impedisce di cadere anche inavvertitamente.

Usato più volte in svariate situazioni avevo, al principio, qualche dubbio sull’effettiva capacità di stringere a dovere la viteria varia. Proprio a causa di quella forma controcorrente, che agli effetti non ha una leva vera e propria con la quale fare forza. Al contrario, invece, è proprio la forza – o meglio la coppia di serraggio – necessaria a serrare le varie parti, alla fine decisamente bassa, l’alleato inaspettato del Tune TT10. Alcune controprove vengono in aiuto, come il fatto che il controllo a posteriori con la chiave dinamometrica mi ha rivelato che in più di un’occasione ero riuscito anche ad eccedere i Nm raccomandati. E se non basta, anche la mia ragazza – che di forza nelle mani ne ha decisamente meno del sottoscritto – è riuscita a serrare a dovere sella e manubrio.

Il prezzo del multiattrezzo Tune Tool TT10 è di 25€; se lo acquistate vi arriverà a casa in una bella scatola, ecocompatibile (come è sottolineato al suo interno) e in un grazioso guscio di cartone decisamente carino, che lascia quasi intendere che dentro, invece di un multiattrezzo per bici, si celi qualcosa di più, qualcosa con un valore decisamente maggiore.

Valore che, il Tune TT10, se non ha nel prezzo, ha decisamente nel suo utilizzo. Comodo sempre, sia in mtb che su strada – dove lo utilizzo io – portandolo o in tasca dei pantaloni, o nello zaino o, ancora, nel borsello sottosella dove si tiene camera d’aria di scorta e smontagomme. Ecco, se proprio si vuole trovare una pecca a questo Tune Tool TT10 è il fatto di non avere integrati smontagomme e smagliacatena, quest’ultimo importante forse di più in fuoristrada. Un peccato veniale, alla fine, al quale io passo sopra. Su strada, rompere la catena, è decisamente impossibile.

Ulteriori informazioni su tune.de

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.