Road

Test: Wilier Triestina Cento10Air Disc

Quando mi è stata prospettata la possibilità di testare la Wilier Cento10Air ho storto un po’ il naso. Le bici aero non sono mai state la mia passione perché, apparte la bellezza che comunque è tutta loro, rappresentano tutto tranne che “pedalare in salita”. Mi spiego, da una bici aero non ti aspetti agilità, non pensi sia scattante nelle ripartenze alle massime pendenze e soprattutto a latitare è la comodità. Qualche test qua e là di qualche bici aero qua e là l’ho anche fatto: ed i risultati sono sempre stati controversi, ovvero di bici ottime sui drizzoni – tanto per intenderci sul lungomare di Viareggio e compagnia – con qualche sprazzo di agilità in salita ma niente più. Con la spiacevole sorpresa (ma poi neanche tanto a sorpresa) del mal di schiena alla sera.

Insomma, con qualche titubanza balzo in sella alla Cento10Air e, come mio solito, dopo un breve riscaldamento, faccio quello che sono solito fare: gettarmi a capofitto in salita. E qui arriva sin da subito la piacevole sorpresa di un telaio che risponde benissimo alle sollecitazioni, che reagisce ai colpi di pedale in uscita dai tornanti, che permette di spingere forte sia da seduti che in piedi. La Wilier Cento10Air è una bici leggera, che pesa 7.5 chilogrammi in taglia M; e la trasmissione della potenza dalle gambe alle ruote è pronta ed immediata, si sente che non viene dispersa. Anche grazie alla rigidità del telaio, con quei tubi dalle forme atipiche per una scalatrice, ma evidentemente dalla rigidità torsionale incredibile.

Il meglio del meglio di casa Wilier Triestina che, comunque, si sente soprattutto in pianura, quando si spinge sì, ma in maniera diversa; quando si cerca la massima velocità, quando si superano i 40k/h, quando si schiaccia la schiena, le spalle e le braccia e giù a capo basso. Una resistenza all’avanzamento minima, anche con quei gommoni da 28” che tanto piacciono adesso. Aerodinamicità estrema rimarcata anche dal manubrio integrato che, nella parte inferiore, racchiude nascosto alla vista e al vento il blocchetto del Di2.

Una volta ferma questa Wilier Cento10Air colpisce anche per la pulizia d’insieme, la bellezza del colore con finitura cromovelata, quella linea tradizionale ma non passata di moda che la distingue dalle concorrenti. La versione in test monta lo Shimano Dura Ace Di2, una sentenza; freni a disco che funzionano ottimamente e che regalano sicurezza praticamente sempre e comunque. Ma il punto sul quale mi voglio soffermare è che una volta finita la prova, sceso dalla sella non ho avvertito il minimo fastidio a schiena, collo o braccia. E così come da ferma neanche in movimento, durante le pedalate, soprattutto in salita dove, da seduti, si avverte una certa comodità, magari dovuta dagli pneumatici da 28”, magari al carbonio del telaio. Di sicuro una comodità che mai ho riscontrato in altre aero e che mi porta a dire che questa Cento10Air è diversa dalle altre. Come se fosse una bici di un’altra categoria. Il giusto compromesso tra pianura e salita, tra grandi pendenze e folli velocità.

Una bici dedicata soprattutto a sportivi ed agonisti veramente esigenti. Questa Wilier Cento10Air ha tanta sostanza, è molto curata nei dettagli, è bella a vedersi, è maneggevole e fluida, ma al contempo rigida e scattante. Un compromesso che non paga dazio sul suo terreno privilegiato, ma che sa adattarsi anche dove meno te lo aspetti. Forse l’aero del futuro. Che ormai è già presente.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.