Gravel&Ciclocross

Test: Rose Backroad

Un telaio da ciclocross riadattato alla strada; se dovessimo definirla in pochissime e scarne parole, nonché sempliciotte, la Rose Backroad potrebbe essere questo. Ma una definizione del genere non spiega di fatto una bicicletta. Meglio un test, una vera prova, in questo caso sia su strada che in fuoristrada. O meglio, su strade bianche. Perché nonostante quello che alla Rose afferiscono, ovvero di una bici “cross-over”, la Backroad rimane più adatta a sassolini e fango che al nero bitume.

Ma partiamo dal principio: un telaio dalle forme tradizionali, nato per il ciclocross, strutturato con fibre di carbonio ad alto modulo ed intrecciate seguendo la nanotecnologia H.O.C. Un triangolo posteriore dagli steli fini, piatti e che lasciano tanto spazio per copertoni fino a 42mm di sezione. Freni a disco, con supporti flat Mount e basta, unica soluzione; assi passanti da 12mm, sia anteriore che posteriore; passaggio cavi completamente interno, anche per quanto riguarda i tubi dei freni, e compatibilità con le trasmissioni elettroniche. Infine, un peso per il solo telaio, dichiarato, di 1.040 grammi per la taglia M.

L’esemplare in prova monta il gruppo Sram Force 22, meccanico ad 11 velocità, con guarnitura compact 50-34 e pacco pignoni 11-32, per andare ovunque. Disponibili anche trasmissioni Ultegra meccanico, Ultegra elettronico Di2 e Dura-Ace meccanico.

Una volta in sella la posizione alta, ma comoda, cattura l’attenzione. Così come colpisce il tubo orizzontale, bello dritto e senza traccia di sloping, differente dalle ultime mode. Ma, come detto, qui siamo al cospetto di un telaio da ciclocross, quindi queste caratteristiche sono pienamente nella norma. Così come è normale l’assorbimento delle sollecitazioni provenienti dal terreno. Qualità che ho riscontrato piacevolmente anche su asfalto, dove il confort di guida è veramente buono. Attenzione però, prediligendo il ciclocross, il telaio della Rose Backroad comunica ogni minima asperità, soprattutto all’anteriore. Ci si accorge quindi anche del passaggio su un granello di sabbia. Ma chi conosce il ciclocross, e soprattutto lo pratica, sa che deve essere così. Diverso è su strada, dove le sensazioni sono altre; ma questo non vuol dire che il telaio della Backroad sia scomodo e faccia venire il mal di schiena, anzi. Le buche le senti, ma in maniera attenuata, quasi dolce.

La scorrevolezza su drizzoni e discese non si discute; così come la sicurezza che regala l’impianto a disco idraulico. Unica pecca la posizione di guida, che penalizza un po’ alle alte velocità e dove per compensare si è costretti a stare molto schiacciati con la schiena. Una posizione che alla lunga stanza. In salita, invece, proprio l’altezza di busto e spalle aiutano e non poco a salire su regolari senza troppi patemi. La Backroad ha un telaio che permette di rilanciare, il carro posteriore ha una buona rigidità laterale e le ruote scorrono bene anche senza essere il massimo in senso assoluto.

È su sterrato, però, che si vede, anzi si sente il meglio di questa Rose. Cambiati i copertoni comincia il divertimento: un telaio reattivissimo, che compensa con le sue caratteristiche le pressioni basse degli pneumatici. Qui serve l’avvertimento, e la Backroad avverte eccome di ogni minima asperità, sassolino, ramoscello, buca che si incontra sul cammino. Il telaio legge alla perfezione il terreno, e questo è necessario per impostare la pedalata o per reagire ad un inconveniente.

Una bicicletta che vuole fare da all-terrain, ma che personalmente definisco ancora da ciclocross, anche se ammetto che per cicloturismo, anche e solo su strada, non è niente male. In più, in questo caso, si può optare anche per borse e portapacchi, visto che i fori per l’alloggiamento sono presenti di serie, così come quelli per i parafanghi. Disponibile in cinque taglie (51, 54, 57, 59 e 62), completamente personalizzabile mediante il configuratore Rose, la Backroad è disponibile nelle due varianti di colore Scary-Red (rosso scarlatto) o nello scioccante Radioactive Green. I prezzi variano a seconda degli allestimenti e delle personalizzazioni, ma si parte comunque dai 2.254,44€ della Backroad SUV Ultegra.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.