Componenti

Test: ruote Mavic Ksyrium Pro UST

La gamma ruote di Mavic è sicuramente nutrita: ma tra le infinite opzioni di scelta vi è quella di un vero cavallo di battaglia del brand di Annecy, le Ksyrium Pro UST, che nell’ultima versione sono finalmente tubeless, per allinearsi all’offerta delle marche concorrenti.

Le Mavic Ksyrium Pro sono il classico modello tuttofare, per chi cerca robustezza, perché no, un po’ di prestazione, e per coloro che vogliono il primo upgrade importante rispetto a ruote di primo montaggio che spesso non sono all’altezza. Un peso tipico della categoria, circa 1450gr la coppia senza sganci; è vero, niente di eccelso, ma per un uso a 360° va benissimo. In più Mavic vende queste ruote complete di copertoni Yksion Pro UST da 25mm (prodotti su licenza da Hutchinson e con mescola Storm11) e liquido sigillante/antiforatura; oltre agli sganci rapidi, ovviamente.

Altre caratteristiche di questi Ksyrium Pro sono i 18 raggi all’anteriore e 20 al posteriore, come da quindici anni a questa parte in Zicral; i mozzi sono in alluminio, con i cuscinetti autoregolanti e ruota libera Instant Drive 360. Con una manutenzione, e questa è la caratteristica principale di queste ruote, veramente alla portata di tutti, semplice e rapida visto che per arrivare alla ghiera di ingaggio dei denti basta estrarre semplicemente il perno tirandolo verso l’esterno. Ultima la pista frenante, UB Control, altro cavallo di battaglia della Mavic.

Come detto, l’acquisto comprende tutto quello di cui c’è bisogno per andare su strada: ruote, copertoni e liquido per tublerizzare. Una cosa della quale ci si accorge subito è che montaggio e smontaggio dei copertoni è facilissimo; io nemmeno ho avuto bisogno degli smonta gomme. Tutto fatto a mano, e senza troppa forza. Comunque, almeno in partenza, niente preoccupazioni: ruote e copertoni arrivano già montati. Rimane solo da smontare la valvola e inserire il liquido tublerizzante, in quantità pari a 30ml a ruota e con un flacone che ne contiene 120ml.

In prova, montaggio facile, tublerizzazione ancora più semplice ed immediata, pressione costante nei giorni e durante svariati chilometri compiuti. Una favola, verrebbe da pensare. La perfezione fatta ruota. Un ottimo confort di marcia, sconnessioni attutite ottimamente, grip e trazione buoni e forature non pervenute. Io ho usato una pressione di gonfiaggio di 5.5 bar, per un peso (del ciclista, il sottoscritto) di 65kg. Ed è proprio qui che nasce il problema: dalla pressione troppo bassa, che rende il sistema ruota-pneumatico cedevole nelle curve veloci e ad ampio raggio. Un problema che si può risolvere semplicemente aumentando la pressione di gonfiaggio. Peccato però che più quest’ultima aumenta, più il confort di marcia va a farsi benedire, così come tutti i vantaggi di un sistema tubeless.

Nel complesso, comunque, le Mavic Ksyrium Pro UST sono delle buone ruote, ottime per un primo upgrade, eccellenti come tuttofare sempre e comunque. Qualche pecca ce l’hanno, come si è visto, dal peso non proprio piuma alla cedevolezza (con pressioni basse) in curva. Ma se non si fa troppo i pignoli per le piccolezze, allora è un set che vale la pena di acquistare. Il prezzo consigliato è di 949€, ma online si trovano anche con forti sconti rispetto al listino.

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.