Accessori

News: il nuovo parafango per forcelle RockShox Fender

Il fango vi invade nelle uscite in mtb umide o invernali? Niente problema, basta montare un parafango sulla forcella della vostra bike. Di questi oggetti in semplice plastica ce ne sono a bizzeffe, di diversi colori e di svariate marche. E da oggi anche un modello firmato RockShox, se volete completare in bellezza magari il montaggio di una nuovissima forcella della marca americana.

Fango quindi, ma anche semplice polvere che si alza dagli sterrati e quelle pietre maligne che schizzano dalla ruota verso il telaio della mtb, graffiando e portando via vernice a più non posso. Ormai l’uso del parafanghino anteriore è sdoganato, praticamente un optional obbligato per qualunque disciplina fuoristradistica.

Anche il RockShox Fender (questo il nome del parafango) si blocca come tutti gli altri con qualche fascetta ai copri steli della forcella. E non si muove più da quella posizione, facendo egregiamente il proprio lavoro. Certo, non è una protezione totale, sempre vi sporcherete e sempre e comunque qualche sasso danneggerà la vostra mtb; ma rimane comunque un passo avanti, rispetto almeno a non avere niente. Per il prezzo, poi, vale l’acquisto: 13€ a unità. Non elevatissimo, anche se si trovano a meno spulciando in rete.

Diverse le finiture: sulla base nero opaca, a prova di sporco, il marchio RockShox si presenta in molteplici colori. A voi la scelta, a seconda anche della forcella che montate.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.