Test: veloToze Tall Shoe Cover Mtb

Da quando li ho visti per la prima volta su internet, ho sempre avuto il pallino di acquistarli. Curiosità di vedere come funzionassero; perché diversi dagli altri, allegri per i vivaci colori disponibili. E poi perché in lattice. Lasciando però da parte le battute possibili sul lattice, addentrandomi in qualche forum avevo letto più di una volta di quanto i copriscarpe veloToze fossero efficaci contro pioggia e freddo, ma troppo, troppo poco resistenti anche in un uso saltuario. Colpa di quello strato di lattice così fine da non garantirne una durata prolungata nel tempo. Soldi spesi male, quindi.

Poi però le cose sono cambiate. Durante una visita casuale proprio al sito della veloToze ho scoperto con grande piacere la nascita di un nuovo tipo di copriscarpe; sempre in lattice, ovvio, ma con caratteristiche diverse dal modello precedente. Prima cosa un doppio strato di lattice, in modo da rinforzare l’intero copriscarpa; poi i due fori per tacchetta e tacco più grandi, per adattarli sia alle scarpe da strada che a quelle da mtb. È il momento dell’acquisto, ho pensato. Ed acquisto è stato.

Quando mi sono arrivati – taglia M e di colore nero, l’unico disponibile per questo modello – ho avuto immediatamente la sensazione, prendendoli in mano, di robustezza e resistenza. Segno che lo strato doppio di lattice, almeno in apparenza, ha raggiunto il suo scopo. Poi al tatto sono lisci, danno proprio la sensazione di isolamento soprattutto dall’acqua.

Per indossarli, un dramma. Poi, capito il trucco, si va abbastanza lisci. Prima vanno indossati i copriscarpe, tirando la punta sopra la caviglia; poi tocca alle scarpe, ed infine si tirano giù i veloToze. In questo modo si indossano abbastanza agevolmente, anche perché il lattice, nonostante doppio, è elastico quanto basta. E si adatta benissimo alle scarpe da ciclocross (così come a quelle da strada). Le tacchette rimangono libere, così come il tacco posteriore. E ci si può camminare anche su asfalto e ghiaia senza paura di rovinarli immediatamente o, peggio ancora, romperli. Importante, bisogna ricordarsi, però, onde evitare spiacevoli inconvenienti, che per toglierseli va fatto il procedimento sopra descritto, ma al contrario.

Insomma, arrivati e testati immediatamente. Con questi veloToze ci ho fatto di tutto; ciclocross, strada, cicloturismo. In totale, lungo diverso tempo, un migliaio di chilometri; buoni per provarne resistenza e isolamento ad acqua e freddo. E in questi giorni di neve, freddo e acqua sono rimasti ben lontani dai miei piedi. Così come lontane sono rimaste spiacevoli rotture dovute magari a camminate su asfalto e sassi. Tanto per rendere l’idea, sono uscito più volte in bici con temperature comprese tra i -2 ed i -8 e l’isolamento dal freddo è talmente alto da non avermi richiesto nemmeno l’uso dei soliti calzini in lana merino. E per l’acqua non c’è problema; nessuna pozzanghera vi bagnerà i piedi, che restano sempre asciutti, anche durante i temporali. Merito del disegno stesso di questi copriscarpe, che si allungano su fino al polpaccio che viene stretto ben bene in modo da far sì circolare il sangue, ma da rendere praticamente impossibile all’acqua di penetrare.

Un prodotto veramente ottimo, da consigliare assolutamente, qualsiasi sia la vostra disciplina tra strada, ciclocross o cicloturismo. Ma questi veloToze vanno bene anche per il cross country. Certo, qualche colore in più nella scelta sarebbe anche gradito. Al momento esiste solo la varietà in nero, che sicuramente si sporca il giusto e si pulisce bene; ma in quanto a vivacità, insomma. Comunque, se volete li potete acquistare direttamente dal sito veloToze.com; prezzo, 20$.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.