Officina

Test: Pedro’s Syn Lube

Il nome Pedro’s ha cominciato a farsi notare negli anni ’80, ovvero il periodo del primo e vero boom della mtb. Il tutto nacque da un problema riscontrato durante una gara da coloro che poi divennero i fondatori dell’azienda, due ragazzi che proprio non si capacitavano di come mai non esistesse un lubrificante in grado di resistere a lungo alle dure e difficili condizioni atmosferiche invernali e che mantenesse ben lubrificate e lontane dalla ruggine le catene delle loro bici. In quel periodo era di gran moda il Teflon, che però non garantiva un’ottima resa, soprattutto nel lungo periodo.

Di quegli anni poco è rimasto sulle mtb di oggi; ma c’è comunque una catena e d’inverno le medesime condizioni di umido, se non bagnato proprio, freddo e schizzi di fango. A dirla tutta le condizioni che si riscontrano anche sulla strada – nello stesso periodo dell’anno; per questo i lubrificanti Pedro’s sono ottimi anche per le bdc.

Ho acquistato per caso il Pedro’s Syn Lube, un lubrificante per catena che secondo l’etichetta è adatto proprio per le condizioni atmosferiche più impegnative. Viene consigliato di applicarlo lungo tutta la catena, lasciarlo agire per circa un’ora, quindi rimuovere con uno straccio tutto ciò che rimane in eccesso. Da questo punto in poi non rimane che inforcare la bici, da strada o fuori strada che si tratti, senza più preoccuparsi delle condizioni non solo della catena, ma dell’intera trasmissione.

Ho fatto una prova, anzi più di una. Una volta applicato il Pedro’s Syn Lube ho macinato chilometri, più volte di seguito durante svariati giorni. Il totale è arrivato a circa 300km, metro più, metro meno, e la trasmissione della mia Look 765 – quindi una bdc – è ancora in condizioni ottime. Nonostante abbia attraversato strade umide, bagnate, asciutte, preso veri e propri temporali, pedalato su statali sporche di olio e grasso e strade di campagna dove a farla da padroni sono fanghiglia e polvere, sull’insieme catena-pacco pignoni-corone della guarnitura non ho visto ruggine, accumulo di sporco rappreso sui deragliatori e soprattutto non ho notato cigolii, ovvero la cosa più fastidiosa al mondo quando si pedala.

E’ vero, la catena era nera; ma secondo la mia esperienza gli unici oli che mantengono del proprio colore la catena lo fanno perché asciugano in un lampo, esaurendo in men che non si dica il loro potere lubrificante.

Quindi, in questo primo uso e per il momento esclusivamente su bdc, il Pedro’s Syn Lub si è dimostrato all’altezza di ciò che promette: ovvero di essere un lubrificante che dura a lungo e che mantiene la trasmissione pulita ed efficiente. Un’ottima scelta. C’è un però, come sempre: praticamente impossibile da trovare nel nostro Paese, visto che i rivenditori autorizzati sono una manciata. Esiste la possibilità di acquisto mtbdiretto dal sito internet della Pedro’s, con l’inconveniente delle spese di spedizione, che per l’Italia arrivano a 20,00€. In pratica la convenienza c’è solo per le grosse quantità.

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.